closeAttenzione: Questo articolo/post è stato scritto 15 anni 5 mesi 26 giorni fa!

Tutto scorre, tutto cambia, molto probabilmente non sono più la stessa persona di allora. Smile

Perchè il tabù dell’incesto? Perchè il divieto dell’onanismo? Una splendida interpretazione in chiave antropo-psicologica di Galimberti:

Come dispositivo d’ordine, il fallo ha nei confronti delle pulsioni un rapporto strutturale analogo a quello che ha l’oro nei confronti delle merci, per cui si può parlare di un’economia libidica che nel registro delle pulsioni è l’analogo dell’economia politica nel registro delle merci. Come l’oro infatti può funzionare da dispositivo d’ordine solo se è sottratto all’uso immediato, come potrebbe essere la costruzione di un gioiello, e allo scambio immediato, come il baratto dell’oro con un’altra merce, così il pene può funzionare da fallo, cioè da dispositivo d’ordine delle pulsioni, solo se lo si sottrae a quell’uso immediato che è l’onanismo e a quello scambio immediato che è l’incesto. La funzione di dispositivo d’ordine vieta dunque al fallo di essere utilizzato immediatamente, e in ciò è la sua castrazione da cui nascono i valori, che svanirebbero nella pratica dell’uso immediato e in quella dello scambio diretto.

Umberto Galimberti, L’immaginario sessuale pag 105