closeAttenzione: Questo articolo/post è stato scritto 15 anni 6 mesi 23 giorni fa!

Tutto scorre, tutto cambia, molto probabilmente non sono più la stessa persona di allora. Smile

soffione.jpgViviamo oggi in una società del desiderio. […] il desiderio è la materia prima più importante di un’economia in cui la capacità produttiva cresce sistematicamente, anzi, deve crescere, semplicemente per mantenere il numero degli occupati, il tasso di profitto, insomma il proprio funzionamento. L’aumento continuo e non la semplice stabilità del prodotto interno lordo è condizione economica necessaria per il buon funzionamento della nostra società. Come un aereo che non sta in aria se non si muove, l’economia in cui viviamo crolla se non accelera, spinta da un aumento della domanda

tratto da: Ugo Volli, Figure del desiderio pag.7

Il desiderio è un aereo; una metafora potente, versatile, atroce. Che richiama per associazione lessicale termini come stallo, calo, precipitare.
Una volta per esprimere un desiderio ci bastavano i semi di un soffione in Primavera; oggi, soffiamo tutti insieme sulla nostra economia. Non siamo cambiati poi tanto… Smile